SITO CARDATLETICA

giovedì 19 febbraio 2015

Oggi corso di Yoghi (con tante scuse a Bubu)

Nel post di oggi prevedevo di presentare la prima asana del Guerriero, Virabhadrasana 1. Avevo previsto anche delle foto in cui spiegavo i passaggi. Poi un incidente di percorso mi ha impedito di fare le foto, o meglio mi ha impedito di fare l'asana.

Solitamente reagisco sdrammatizzando le difficoltà, ma questa volta l'evento in sé è nato comico. Perchè farsi male al tendine del pettorale sinistro spostando un  valigione con dentro i 12 volumi dell'Enciclopedia delle Religioni, ecco, già fa capire che non era il caso di sperare in miracoli. Dover poi curare la suddetta tendinite con ... l'aerosol, causa una forte tosse che va a sollecitare il tendine, ecco, già credo ci sia abbastanza materiale per uno spettacolo di cabaret.
E alloro ho deciso che il post di oggi l'avrei proprio fatto per ridere, anche se  ho trovato solo vignette in inglese (la traduzione è nella didascalia)!

Questa vignetta con l'orso Yoghi è forse scontata... ma credo sia un buon modo di iniziare!



Il punto di vista dei  gatti : "Tanti anni di yoga e ancora non riescono neanche a leccarsi il didietro"


A una festa di cannucce..  trova l'istruttrice di yoga!


Meditazione per tecnologici: "Adesso entrate nel browser della vostra mente... svuotate la cache... cancellate la cronologia... e iniziate a navigare verso una pagina web completamente bianca"


Finalmente delle Asana nate in occidente: Il Panda Affamato, l'Ippopotamo Assetato e il Bradipo Curioso


E infine, un tema classico di chi ha frequentato qualche lezione di yoga: un'attività fisica profonda implica un'azione depurativa che spesso si traduce in.... movimenti intestinali involontari. Ci siamo passati tutti.... E tra le vignette degli addetti ai lavori, questa è un classico..

"E adesso rilassate tutti i muscoli del vostro corpo..."

E visto che sorridere è un modo di rilassare il viso.... tutto sommato anche oggi un po' di lavoro l'abbiamo fatto!

PS Ma l'Orso Yoghi ha origini...  yogiche? Indirettamente si! La Hanna & Barbera scelse "Yogi Bear"  in onore di famoso giocatore di baseball dell'epoca,  Yogi Berra - che in realtà si chiamava Lawrence ma era stato soprannominato Yogi, sembra per l'abitudine di sedersi in campo a gambe incrociate.
PS Da notare che la famiglia Berra viveva negli USA ma era originaria di Cuggiono....

3 commenti:

  1. beh che dire....gli altri post sullo yoga erano interessanti e profondi...questo e' strepitoso!!!!!

    RispondiElimina
  2. L'allegria è alla base della saggezza! Grazie!!

    RispondiElimina
  3. bellissimo divertente e stimolante!!!!

    RispondiElimina