lunedì 10 novembre 2014

NIENTE ACQUA MA PIOGGIA DI RECORD A BUSTO!!!

Nella foto il Màtt, il più veloce dei Cardatleti alla maratonina di Busto

E' inutile, si può dire che il percorso non sia bellissimo, anche se la nuova partenza pare aver incontrato il plauso di tutti, sì può dire che non sia velocissima, che sia nata sotto la stella dell'acquazzone, che ieri ha dato tregua, ma la maratonina di Busto Arsizio resta la gara più amata della provincia.
E il perché è da ricercarsi soprattutto nella gran organizzazione, nello spirito dell'Atletica San Marco che, sotto l'occhio vigile del suo presidente, mette in scena ogni anno la rappresentazione di una macchina ben oliata.
A Busto per la maratonina ci vai anche se non corri.
Per vedere gli amici, per goderti il loro passaggio sul pavè del centro dove ci sono solo sorrisi, visto che arrivati lì si può considerare portata a casa.
Ieri a Busto anche tanti Cardatleti, che han pensato bene di sostituire la consueta pioggia con un diluvio di record!
Fortunato Pietro sigla il nuovo primato SM40 1:32'49" che migliora il precedente di Speciale Vincenzo.
Paolo Gualerzi, SM45 in 1:34'56" che migliora di soli 14" il primato di Aldo Secci
Marcon Tiziano SM55 in 1:53'48" che migliora di soli 11" il precedente record si Roberto Bosco oggi rientrante alle corse dopo un problemino ad un'anca in 2:06'39" e una grande Camilla Pastori che all'esordio sulla distanza mette il sigillo sul nuovo primato SF40 in 1:58'13" migliorando il precedente primato di Lorena Castiglioni.
Oltre a loro si sono cimentati sulla distanza Matteo Bosco, protagonista di una grande stagione, che termina 20°assoluto settimo di categoria in 1:18:16, Perini Alessandro 112° in 1:33:27, a poco più di un minuto da Alessandro giunge al traguardo un contentissimo Giuseppe Duchini che alla sua prima mezza maratona conclude in 1:34:56.

Tutti si sono divertiti, tutti porteranno il ricordo di questa gara nella memoria per un bel po'.
Per tutti credo si tratti di un arrivederci all'anno prossimo!

La gara quest'anno è stata vinta da un amico, un atleta formidabile: Ronnie Alberto Fochi che fa fermare il cronometro sul 1:12:13.
Per le donne il primato va a Falconi Manuela che termina la prova in 1:21:31.
per vedere la classifica clicca qui


Nessun commento:

Posta un commento